Stampa 3d, parte 3, By NasoSan

Allora, innanzitutto, salve a tutti, poi partiamo dalle cose belle, ho eliminato la anet a8.. è ancora in casa.. ma sono indeciso se venderla, regalarla (non sarebbe un bel regalo..) o se donarla a qualche scuola dove potrebbero bestemmiare tranquilli e imparare…

Ho comprato la ender 3 pro, poco più costosa della anet, la metà della cr10s, sempre da montare, ma nettamente di qualità superiore.. appena montata, 1,5 ore.. e non 9… ho potuto stampare senza problemi.. ho regolato il piatto di stampa e basta.. poi ho spento e il giorno dopo ho potuto stampare, e stampare e ancora stampare.. senza problemi.. ho stampato 5 diversi tipi di filamento.. senza problemi.. tra le altre cose utilizzando sempre le impostazioni della cr10s.. sono di fatti della stessa azienda la creality..

La ender 3 è più piccola della sorella cr10.. 20x20x20 circa.. ha meno particolarità, per esempio non ha una seconda guida di metallo sul piano z come la cr10s.. quindi risulta meno precisa man mano che si sale.. non ha il sensore per la fine del filamento (il cane che ho stampato a metà ne è un risultato…. vedete su instagram o facebook) però ha il piano già con la parte magnetica.. senza doverla quindi comprare a parte… e funziona senza dover ogni singola volta calibrare anche il tavolo come invece dovevo fare con la anet….

Quindi se volete iniziare la ender 3 pro è un ottima stampante! se non avete esigenze di grandi stampe, non ha nulla da togliere alla cr10s..

Non ha bisogno di particolari upgrade.. se non quello per la striscia led.. se proprio vi serve o per mantenere una telecamera come ho io sulla cr10s.. per funzionare non ha bisogno di nulla.. dimenticavo.. fate attenzione ai cavi.. fascettateli bene, misurate le estensioni che devono supportare perchè altrimenti ve li ritrovate sotto il piano di stampa che si incastrano come nulla.. eventualmente stampatevi la catena porta fili..

Se poi volete, vi posto i file di configurazione per il pla in 3 qualità, abs, petg, pla composito (pla + legno, + carbonio + altri materiali etc), tpu normale e colorato in un unica qualità che poi ovviamente basta modificare il valore, così da avere come minimo un punto di partenza.. io mi ci trovo piuttosto bene qualsiasi cosa voglia stampare..

Profili cr10s, ma vanno bene anche per la ender 3 pro (Aggiornato in data 19/01/2019 ore 18:56)

Alla prossima, appena ho altri progetti finiti posterò le foto su instagram e facebook.. quindi seguitemi.

Ps

dimenticavo una cosa.. sto ottenendo discreti risultati utilizzando come test la barchetta, ma ridotta al 40% di dimensione.. e vi assicuro che se trovate la configurazione che riesce a stampare tutto (senza i supporti) così piccola avete trovato la configurazione giusta per quel tipo di materiale…

4° parte

Stampa 3d, parte 2 by Naso San

Salve, di nuovo con la stampa 3d.. 

Finalmente, capito i problemi che non erano dovuti a mie mancanze ma a difetti di prodotto arrivato nuovo.. sono riuscito a produrre qualcosa di concreto..

Come già detto in precedenza nel vecchio articolo i problemi sono tanti, ci vuole tanta pazienza e tante conoscenze tecniche, che vanno dalla precisione del montaggio e allineamento della macchina stampante, alla scelta del giusto filamento 3d, alla progettazione del disegno tecnico, alla progettazione del progetto tecnico visto come componenti da assemblare ed eventualmente modificare all’occorrenza o implementare o sostituire.. alla realizzazione del codice da dare in pasto alla stampante per ottenere la qualità , la resistenza, la flessibilità necessarie al progetto..

In ogni caso.. qualche prodotto realizzato..

Oltre a questi sopra ci sono altri pezzi che ho creato.. alcuni interamente da me grazie a thinkercad o fusion 360, o presi da internet già pronti da dare in pasto allo sliceer per creare il codice per la stampante.

Come dicevo nell’articolo precedente, più spendete per la stampante meno casini avrete.. più velocità precisione, qualità etc.. 

Ho comprato anche la 

estremamente economica.. sono quasi 40 giorni che ci bestemmio dietro per montarla, e soprattutto registrare tutti gli assi.. considerando che il manuale non è preciso.. e molte cose non sono dette.. quindi tantissima pazienza….

Per questa stampante sono praticamente essenziali dei cambiamenti se volete usarla.. dovete quindi comprare del materiale aggiuntivo ecco l’elenco di quello che per ora ho preso io e che mi ha risolto moltissimi problemi.. devo ancora però lavorarci…

Questo non serve tanto alla anet a8, ma di più per la cr10s… in ogni caso male non fa.. e non vale il nastro giallo da pittare…. è troppo liscio per l’utilizzo che bisogna fare sulla stampante..

In più quello che per ora ho stampato.. :

Come sempre vi terrò aggiornati sul lavoro.. continuo quindi a dire che prima di comprare una stampante 3d.. fatevi un corso di cad, ingegneria tecnica meccanica e di pazienza.. poi il mutuo per pagare il tutto compresa la stampante..

Un ultima cosa.. ho trovato un venditore di filamento che non sembra economico.. ma è molto disponibile e da consigli sul tipo di materiale da prendere.. ha molti campioni di materiale anche a 1€ quindi con pochi soldi potete provare i materiali che volete.. quindi da tenere in considerazione… https://www.mega-3d.it/it/
Alcuni test effettuati con i campioni venduti da mega3d

I difetti che vedete sono dovuti a miei errori di impostazioni nella stampa..

Prosegue nel 3 episodio…. 😉