IP-cam, la mia scelta – By NasoSan

Miao a tutti!
Come già scritto quì, quale telecamera ip scegliere?
Ebbene oggi posso dirvi di prendere questa marca, disponibili in 3 modelli

alcune volte disponibili anche usate direttamente dal venditore che le vende nuove, quindi direi garantite! ad un prezzo anche del 50% in meno.

I pro, bè, il software è uguale per tutte e 3 i modelli, è configurabile sia tramite app proprietaria, tramite app esterne, o meglio ancora tramite web browser, anche se per alcune opzioni, come il motion detecion, bisogna usare obbligatoriamente ie.
Il software permette di fare tutto, dalle porte da aprire, al dns da usare, wifi, cavo, preimpostazioni per i movimenti, motion detection, orari di utilizzo degli allarmi, qualità video principale, secondaria, testo in sovraimpressione etc.. etc..
Una idea della qualità la potete trovare quì, user/psw guest e scegliete la 2° opzione
Le telecamere sono 720p, non full hd, ma la qualità è comunque buona sopratutto per un uso in casa o nelle vicinanze della casa stessa, sopratutto, una volta configurata una, potete configurarle tutte in maniera simile, vedere i video di tutte su una sola, o tramite ipcam viewer per android dove potete configurarle senza problemi (o quasi.. marca “ACROMEDIA” modello “ACROMEDIA IN-009” e il gioco è fatto)
La visualizzazione può avvenire anche solo da browser android, tramite la scelta della opzione adeguata una volta collegato alla telecamera.. se si vuole si può anche muovere la telecamera.. non si può fare altro.. mentre da app sia proprietaria che esterna si può gestire anche l’audio.
Inoltre il venditore è molto disponibile, sia per prezzi che per aiuto e di fatti appena fate l’acquisto vi manda via mail manuale, e link a video dove spiega un po tutto..

Contro, il dover utilizzare un browser ie,vecchio e non più sviluppato non è carino.. inoltre alcune volte le funzionalità di registrazione delle zone del motion detection non funzionano neppure con ie, ma bisogna attivarle dall’app proprietaria.. quindi in ogni caso si risolve.. ma non in maniera completa e veloce, oltre che pratica..
Per il resto non ci sono altre cose contro.. al massimo la non risoluzione 1080p.. ma solo la 720..

Etichettatrice Dymo labelmaker 160 – By NasoSan

Miao a tutti!
Oggi parlo della etichettatrice elettrica Dymo
che permette di stampare etichette da 1,2cm massimo con lunghezza variabile senza problemi e con velocità molto elevata.
Bisogna cercare di scrivere velocemente.. non ha memoria di etichette passate se non l’ultima fatta, ma una volta scritto, la stampa avviene in pochissimi secondi, senza pc, senza quasi nessun manuale, in maniera molto intuitiva.
Parlo subito dei difetti/problemi,
6 pile aaa, ministilo.. oppure un alimentatore 9v 2a.. quindi non proprio pratica.. ma per ora ho stampato quasi 5 mt di etichette e le pile funzionano ancora.. quindi direi che la durata delle pile è molto alta.
Il costo delle cartucce, di diverso colore e combinazione, dal sfondo bianco testo nero allo sfondo trasparente, rosso, verde, giallo.. dai 10€ ai 18€ per 7 mt di nastro.. ma si trovano compatibili a meno di 6€ l’una o in pacchi da 5 o 10/20 anche a 2€ circa l’una.. quindi si può risparmiare moltissimo! link cartucce d1

I pro,
quì ci si può sbizzarrire, per questo prima ho parlato dei difetti, perchè poi per i pro ci sono testi interi da scrivere.. 😉
Il costo iniziale, con una cartuccia da 3mt inclusa da 12mm, 30-35€
La velocità con cui si usa, è molto intuitiva, sia l’inserimento delle pile, della cartuccia e della prima stampa con le relative impostazioni.
La capacità di cambiare dimensione del testo, anche se non si può scrivere una etichetta con più dimensioni contemporaneamente, gli effetti, sottolineato, italico, grassetto, cerchiato!!, invece che scrivere per orizzontale si può scrivere verticalmente, o su 2 righe, i simboli come lettere accentate o simboli maggiore/minore/chiocciola etc, e le clipart.
Insomma una bella cosina utile in ufficio, ma anche a casa per etichettare cassetti, borracce, contenitori vari o come ho fatto io per etichettare valige degli attrezzi, gli attrezzi stessi, oggetti piccoli o grandi senza grossi problemi, l’etichette reggono molto bene l’acqua, e si attaccano anche su superficii non lisce, basta premere un pochino di più per ottenere una buona presa, inoltre sono difficilmente graffiabili.
Inoltre sia per privati che per p.i. c’è per un periodo limitato, credo sino al 30 aprile 2018, la possibilità di ricevere via bonifico un rimborso sino al 50% di quello pagato direttamente sul sito dymo..

TackLife – Amazon, by Nasosan

Salve a tutti,
oggi voglio parlavi di attrezzi per il fai da te, ovviamente da amazon e ovviamente testati e comprati da me.
Ho conosciuto questa azienda grazie alle ricerche su internet per trovare un multimetro.. ho cercato, ho vagliato le valutazioni e i prezzi e ho trovato questo multimetro che direi che è grandioso, ha tutto, anche la misurazione della temperatura, sensore di prossimità per verificare se un cavo ha tensione o meno, luce per lavorare al buio e un display led luminoso e grande, banale nell’ultilizzo, anche se non è automatico, ma bisogna regolare le grandezze con la leva apposita..

tacklife multimetro dm01m
tacklife multimetro dm01m

Che dire, di plastica resistente, di facile utilizzo, registra tensione 750V AC / 1000V DC, corrente 10A AC/DC, tester di 100mF capacità, 60MΩ resistenza, frequanza, diodo oltre alle temperature tramite sonda.

link per l’acquisto

Poi visto come funzionava e il prezzo ho verificato altri prodotti che mi servivano, come una pinza amperometro, piccolissima, sta quasi tutta in una zampa, totalmente automatica, si collegano i cavi e lui vi dice la misura senza bisogno di regolazioni, per gli ampere invece bisogna ovviamente far passare un cavo dentro la pinza.. ma c’è un trucco.. che vedremo dopo… 😀

tacklife amperrometro cm03
tacklife amperrometro cm03

Veramente eccezionale, misure precise e veloci, con variazioni minime anche nel tempo, se avessero unito il multimetro di prima e questa pinza, avrebbero creato un mostro di tecnologia… 😀

link per l’acquisto

E quì invece casca l’asino.. il trucco per poter misurare gli ampere senza modificare, tagliare o scollegare cavi..

tacklife amperometro expra mls01
tacklife amperometro expra mls01

basta collegarlo alla corrente, gli si collega l’utilizzatore all’altro lato e si usa la pinza sopra per la misurazione, scala 1x o 10x.. SPETTACOLO.

link per l’acquisto

Infine, visto che mi sono costruito un tavolo da lavoro, e mi sono tagliato i pezzi con una sega manuale.. ho provato a vedere se avessero anche un seghetto alternativo.. ed eccolo quì:

tacklife seghetto alternativo pjs02a
tacklife seghetto alternativo pjs02a

competo di tutti, inclinazioni di 25° o 45° da un lato o l’altro, selettore per fare curve piccole, grandi, tagli dritti, velocità per ogni tipo di taglio, dal legno, ferro, plastica… laser per la precisione, asta per la precisione e anche graduata, luce per vederci al buio, para polvere e adattatore per aspirapolvere universale per raccogliere il risultato di scarto del taglio!

Unici difetti :

Il tubo e il suo adattatore aspira polvere, non sono compatibili con l’aspirapolvere dyson.

Il manuale non spiega come utilizzare la livella per tagli dritti e non dice come posizionare l’interruttore per l’aspirapolvere.. O meglio, lo dice ma non è chiaro..

Basta cercare su youtube e si risolve.
Ci manca solo il tavolo per poterlo usare da professionisti.. ma loro non lo hanno.. mi hanno detto che vedono se in futuro integrarlo nel catalogo o meno.. (parlo di un supporto da attaccare al proprio tavolo dove collegare/bloccare il seghetto alternativo e usarlo a testa in giù.. come una “sega circolare” sono un principiante, non uccidetemi se uso termini inappropriati…)

link per l’acquisto

Che dire, per ora i prezzi sono molto buoni sopratutto in rapporto con la qualità, i prodotti sono ben costruiti e coprono tutte le esigenze possibili o quasi.. se sapevo di questa marca, avrei comprato anche il trapano, l’avvitatore elettrico, lo starter batteria per l’auto etc. etc..
Felice e contento.

Cippi!! by Nasosan

Giornolo,
oggi vi faccio vedere le foto dei cippi, per voi umani, uccellini, che ho “catturato” tramite una “trappola” da me costruita.
La “trappola” è così fatta:
1 scatola di polistirolo con coperchio – 1 telecamera
Procedura:
Si pratica con un taglia polistirolo o con un cutter una fessura nel lato corto della scatola, deve essere abbastanza alta da permettere l’entrata dei cippi, ma non dei picciosi, sempre per voi umani, piccioni.. si inizia dal basso e si arriva all’altezza voluta, circa un po meno della metà e per tutta la larghezza della scatola.
Si inseriscono dentro delle pappe, io ho usato quelle vendute da zooplus apposite per cippi..
Consiglio di metterne più di una, la prima subito vicino all’entrata, così da abituarli a sapere che il posto è sicuro e c’è cibo, mentre un altra dentro la scatola, così prima farete foto ai cippi fuori dalla scatola.. dopo, quando si sentiranno più sicuri, le farete all’interno.
La telecamera invece la piazzate dal lato opposto all’entrata, magari scavando il polistirolo per far sì che rimanga a “pelo” e con un buco per il cavo usb di alimentazione, la configurate per scattare foto (3 alla volta) e spedirvele via mail.
Infine bisogna aspettare… circa 30-40 giorni

Ed ecco alcune delle foto che ha scattato la “trappola”

link

in fondo alla pagina ci saranno sempre quelle nuove.

Aggiunta :

Webcam online

Se volete vedere i cippi in diretta 24h/24 nasosan.no-ip.org:89 user/psw guest e scegliete la 2° opzione