Prese di corrente wireless ibell

Prese corrente Ibell

Queste sopra, sono prese di corrente da 10amp (2kw e più) che vi permettono una volta collegate al vostro router wifi di essere comandate da cellulare sia in casa che fuori, permettendovi di accenderle, spegnerle, programmarle e temporizzarle.
Dopo aver provato queste orvibo s20 in passato ed essermi trovato bene, anche se non benissimo, ho provato queste ibell, che costano meno, io le ho pagate il 50% in meno, quindi 2 pezzi a soli 18€ circa.. grazie a vipon in ogni caso, rispetto alle orvibo costano circa la metà, almeno ora.. 18€ l’una, contro le quasi 40€, quindi se avete intenzione di provarle o prenderle, approfittatatene ora che invece di quasi 45€ costano la metà…
L’installazione, come per le orvibo, è banale e semplice, l’app è completa e permette a differenza di quella orvibo, di programmare le prese anche da fuori casa, non solo quindi accenderle o spegnerle.. ma anche di programmare una accensione fra x tempo o ad un orario prestabilito.
A differenza delle orvibo però, queste ibell, non hanno il problema raro, ma presente, di andare offline, quindi, io le sto provando da circa 30 gg senza un problema, sono sicuramente migliori.
Inoltre hanno la possibilità di essere controllate tramite google home o Alexa..
Che dire, a distanza di 2 anni e più ho trovato un alternativa più economica e anche migliore.. ma con il tempo era ovvio che succedesse.

Starter auto e tanto altro.

Buon giorno a tutti,

oggi voglio parlavi degli starter auto, uno in particolare, questo

Perchè proprio questo e non un altro:
semplicemente perchè come sempre cerco di ottimizzare tutto, quindi visto che le probabilità di utilizzare uno starter auto sono molto limitate, ma che avere anche una torcia e una batteria in grado di alimentare portatili o cellulari per ore non è male…

Caratteristiche:
Questo prodotto permette tutto questo, ha una batteria di 15Ah (o se preferite 15000mAh) quindi permette di ricaricare il vostro cellulare qualsiasi!!! almeno 5 o 10 volte.. o mantenere il vostro notebook (io l’ho provato con il mio ma ha una potenza di 19,5v e lo starter offre solo sino a 19v) per almeno qualche decina di minuti.
Viene fornito con tutto quello che vi può servire, custodia pratica da tenere con voi nello zaino o in macchina, cavo alimentazione per ricaricare lo starter alla 220v o in auto, cavo usb micro (quello standard per i cellulari non il c..) cavo per alimentare notebook (o altro..) con tutti i tipi di attacco intercambiabili per essere inserito in tutti i tipi di notebook, ovviamente i cavi per attaccarlo alla batteria.
Se avete un cellulare con attacco usb-c vi basterà collegare il vostro cavo usb a una delle 2 porte presenti.

Il peso e l’ingombro non sono per nulla eccessivi, visto che è un multifunzione e non solo una batteria o uno starter..

Le pecche..
Manuale praticamente inutile, visto che le istruzioni non sono complete e corrette.. se fate come dice il manuale potrebbe non far partire la macchina o non dare corrente al notebook..
Ecco una piccola “corretta” elenco di istruzioni per far partire la macchina, collegare i cavi come scritto nel manuale, i led possono lampeggiare o meno, non importa, eventualmente scollegare uno dei 2 cavi macchina polo positivo o negativo e collegare lo starter direttamente ai cavi, accendere il quadro macchina e la luce diventa verde fissa e rossa spenta, a questo punto si può mettere in moto la macchina.
Per quanto riguarda i notebook, prima scegliere il voltaggio, dopo collegare i cavi.. se fate l’opposto non potrete variare il voltaggio e quindi sarà a 12v…
Detto questo, l’assistenza sul sito è pessima, sto ancora aspettando una risposta, mentre l’assistenza tramite il sito amazon, è stata veloce e abbastanza completa e disponibile.

Questo starter in particolare permette di far partire auto sino alla cilindrata di: a gas 5L, diesel 3.5L
Quando l’ho provato in caso di bisogno non ha funzionato, ma solo perchè ho seguito il manuale e facendolo quindi non sono riuscito a far partire la macchina.. mentre facendo la procedura da me indicata sono riuscito a far partire la mia macchina dopo aver staccato le batterie, al primo colpo e senza problemi.
Una cosa da fare attenzione, quando lo usate abbiate accortezza di staccare tutto da dentro l’auto, intendo sia caricabatterie cellulari o telecamere dvr o orologi… e segnatevi eventualmente i km che segna.. perchè quando usate lo starter li fa azzerare.. io mi sono trovato il contachilometri (quello per le sessioni, non quello generale) azzerato.. quindi sappiatelo..

Quindi in conclusione, lo consiglio? sì, costa caro? no, visto che oltre ad uno starter che magari potrete non usare mai nella vostra vita, avete anche un caricabatterie per cellulare o per altro.. quindi sicuramente avrete la possibilità di usarlo.. Un modello per un altro? forse, io ho potuto testare solo questo, che sono riuscito a prendere a quasi metà prezzo.. quindi molto vantaggioso, ma credo che il funzionamento degli altri modelli anche di altre marche sia simile, quindi se cercato uno starter, prendete uno di questi modelli con caricabatteria compreso.. non so se anche gli altri hanno questa particolarità, ma questo è anti-stupido.. nel senso che se anche invertite i cavi non succede nulla, semplicemente non da corrente.. quindi non correte il rischio di far saltare qualcosa o di bruciare lo starter..

Ravpower filehub rp-wd02 6000mah batteria esterna

Cellulari che si scaricano troppo in fretta, difficoltà a leggere pennine/memorie, volontà di condividere file con gli altri, questo risolve tutto questo in un unico prodotto.

Dove trovare il componente

Amazon.it

Tipologia pagamento € 39,99 (il modello da me trattato e acquistato ora non c’è più sostituito da un modello nuovo)

Batteria da 6kmah di dimensioni molto contenute, possibilità di collegare pennine usb, micro sd, cellulare tramite usb o wifi, cavo di rete, essenziale nei pulsanti/led e con gommini di plastica morbida a copertura degli attacchi usb/rete etc. Presenza di un cavo piatto usb a micro usb, manuale anche in italiano. Eventuale software deve essere cercato sul play store..

Test effettuati
Inserito memoria usb e micro usb e usato come lettore, collegandolo al cellulare tramite software proprietario, non difficile da configurare, ma bisogna perderci qualche secondo, il software proprietario non è tradotto in perfetto italiano, mentre il software di gestione del componente è in italiano. Provato in un secondo tempo a usare altri software di gestione file ma non ci sono riuscito, vedo l’indirizzo ip, ma non mi fa accedere.
Il materiale è di ottima fattezza, anche il peso è ben distribuito, le funzioni sono facili e accessibili senza problemi.

Pro

  • Costruzione ottima
  • Facilità d’utilizzo
  • Ottimizzazione spazio/attacchi

Contro

  • Costo non bassissimo, ed era in offerta
  • Obbligo di utilizzo di un sofware proprietario

Conclusioni
Un ottimo accessorio, ha tutto, batteria, lettore usb, micro sd, può fare da modem adsl tramite cavo di rete, può fare da repeater wifi, insomma fa tutto. L’unica pecca potrebbe essere la mancanza di un posto dove mettere il cavo usb.. Ci fosse un alloggiamento sarebbe il massimo.

Expower Bluetooth 3.0 casse acustiche 5Wx2

Avere a disposizione una cassa audio che possa riprodurre audio da cellulare tramite bluetooth, da microsd o da cavo jack, che possa funzionare come vivavoce, come radio e orologio/sveglia.

Dove trovare il componente

Amazon.it

Tipologia pagamento €34,99 Amazon

La cassa in questione,Expower Bluetooth 3.0 5Wx2, non è piccola, le dimensioni non sono propriamente da cassa portatile, ma il peso e la conformazioni permettono un facile trasporto. Può essere in più colori, ha una dotazione di cavo usb per il collegamento alla porta usb, un cavo jack per “le cuffie” e un piccolo manuale, la scatola si presenta ben fatta e rigida, quasi un cofanetto.

Test effettuati
E’ stata provato in casa, al massimo volume (16) e si può dire che per la potenza che ha si fa sentire, anche i bassi.. poi è stata provata in auto (sempre al massimo del volume e non) e in un ambiente chiuso si sente forte.
L’accoppiamento bluetooth è banale come sempre, la durata della batteria è di circa 2 gg in stan-by e di utilizzo circa 6-8 ore.
I probelmi, se ne vogliamo parlare nascono quando si deve cambiare volume (pressione prolungata del pulsante) e della sua accensione/spegnimento che avendo il pulsante vicino al cavo usb di alimentazione non è facile da raggiungere e da usare.. ovviamente questi 2 problemi nascono se usato in auto e quindi con la difficoltà di poter vedere senza problemi dove si agisce con la mano.. se si usa in casa o a macchina ferma, ovviamente questi problemi non sussistono.
Io avrei pesso un pulsante sopra e non dietro, oppure dietro ma lontano dal cavo, in maniera da poter essere acceso/spento anche a occhi chiusi e lo stesso per i pulsante di azione, avrei impostato quelli del volume con una semplice pressione, mentre quelli per andare avanti e indietro con una pressione prolungata.. essendo di logica bluetooth, è normale, almeno per me, pensare che aventuale cambio musica si farebbe da cellulare.. e non da cassa… mentre il volume della cassa… lo si deve controllare dalla cassa stessa.. un po come si fa con le casse a 2 vie “normali” che spesso accompagnano i pc desktop di casa.. c’è solo il controllo del volume e dell’accensione.. non c’è un pulsante per far andare avanti o indietro le canzoni..

Pro

  • Esteticamente gradvole
  • Buona fattura costruttiva
  • Buon rapporto prezzo/prestazioni
  • Potente e di qualità buona (ovviamente per un paio di casse portatili..)

Contro

  • Di dimensioni grandi
  • Cavo usb in dotazione con attacco “dritto”, meglio comprarne uno con attacco a “L”
  • Posizione pulsante di accensione non facile da raggiungere e da usare, è dietro ed è vicino al cavo usb per l’alimentazione
  • Pulsanti di controllo non ideali, per aumentare il volume, cosa che secondo me si fa più spesso che cambiare canzone, il pulsante ha bisogno di una pressione prolungata

Conclusioni
Che dire, ottimo prodotto, ne ho cercato di simili e mi stavo arrendendo e prendendo un paio della bose (nettamente migliori ma anche molto ma molto più costose..) poi ho visto queste su amazon.. ho letto le caratteristiche (10Watt in totale contro i 3Watt delle altre che sino ad allora avevo comprato o visto su internet) e visto il prezzo che non era proprio basso in confronto ad altre soluzioni allora provate (circa 4/5 volte superiore) ho comunque provato a prenderlo.. considerando anche l’ottima qualità del servizio clienti amazon, e oplà, perfetto, anche se dopo circa 6 mesi o poco più di utilizzo in auto si è spaccato il connettore che permetteva la ricarica, per questo consiglio di comprare e usare un cavo usb a “L” e non di quelli “standard” “dritti” perchè a furia di spostamenti ha piegato il connettore.. mentre quello a “L” crea molti meno problemi.

Presa di corrente mobile wireless smartphone orvibo-wiwo s20

Volete arrivare a casa dal lavoro e trovarvi la stufa elettrica accesa e la casa già calda? oppure il vostro letto già scaldato, grazie alla termocoperta? o qualsiasi altro oggetto già acceso, come le luci di casa? magari perchè avete una telecamera e volete vedere meglio accendendo una luce per poi spegnerla appena finito? il tutto ovviamente dal vostro cellulare e da dove volete voi, da casa, o da fuori casa.

Dove trovare il componente
Amazon.it

Tipologia pagamento € 28,00 qualche mese fa (2015)

Si prendentano in una scatola quasi da gioiello, molto ben fatta, rubusta e fine, la presa è una normale presa elettrica, passante, con solo 2 poli in entrata e la shuko da mettere dentro il muro di casa vostra, manca la terra, ha dimensioni non piccole, quindi ha bisogno dei suoi spazi, ha inoltre un pulsante che fa anche da led acceso/spento, con il quale si può comandare a mano la presa elettrica.
Il colore è bianco, ha un software da scaricare dal sito come da manuale.
La potenza massima applicabile a queste prese è di 2KW abbondanti.

Test eventuali effettuati

Installate, ne ho prese 2, in 2 prese a muro diverse, una in una ciabatta/multipla, configurate semplicemente premendo un pulsante, come da manuale, senza problemi, dovete solo avere una connessione wifi, anche senza adsl se volete, in questo ultimo caso non potrete collegarvi da fuori casa..
Una volta configurate dal cellulare, avrete possibilità di cambiargli il nome, definire orari in cui si dovranno accendere/spegnere o timer di accensione/spegnimento o in ogni caso decidere voi se attivarle o disattivarle..
C’è la possibilità di inserire una psw per evitare che se qualcuno riuscisse ad entrare nel vostro modem, possa usare le vostre spine.
I problemi rilevati sono dovuti a latenze nelle connessione, o a blocchi temporanei delle prese, in questo ultimo caso basta staccarle e riattaccarle fisicamente dal muro, capita molto raramente in ogni caso.

Pro

  • Facilità di configurazione
  • Possibilità di controllo dentro casa direttamente dal cellulare, tramite rete wifi o tramite internet
  • Estetica molto fine e curata
  • Elevato supporto di carico elettrico, più di 2KW

Contro

  • Costo non proprio basso
  • Mancanza di presa a terra e di presa in entrata “normale” non è una shuko.. anche a muro c’è una shuko, quindi se lo prendete, attrezzatevi con adattatori per inserirle a muro o attaccarci eventuali utilizzatori
  • Software non proprio facilissimo da usare, bisogna farci un po la mano.

Conclusioni

Se volete iniziare a vedere cosa vuol dire avere una casa domotica, queste prese fanno in piccolo quello che fa un sistema intero domotico, sono pratiche, dovete solo trovare gli adattatori e poi ricordarvi che quello che gli attaccate deve essere già configurato e acceso.. non potete controllare la stufa, ma solo attaccare o staccare la corrente tramite la presa, quindi se l’utilizzatore ha dei parametri da configurare ogni volta che lo accendete, queste prese non funzioneranno come pensate.. loro attaccano o staccano il passaggio della corrente, niente più, sono solo degli interruttore elettrici evoluti, controllabili dal cellulare, niente di più.