Sicurezza Online 3° parte – backup dei dati

Terza parte (backup dei dati).

  • Effettuate sempre, SEMPRE, le copie di sicurezza delle informazioni a voi care.
  • Le vostre foto, i vostri documenti, le password e tutto quello che avete dentro il vostro pc può rompersi sempre e in ogni momento, si chiama fisica, non sfortuna ma semplicemente, come ogni cosa, si può semplicemente rompere, potete prendere un virus, potete dimenticarvi che la cosa che state cancellando è importante e quindi cancellarla, potete cancellarla involontariamente, può andarci il gatto o potete prendere uno sbalzo elettrico che vi rompe qualcosa.. quindi effettuate una copia di sicurezza ovviamente su un hardware diverso dal pc stesso.. molte persone neppure fanno le copie di sicurezza (backup) e tra le poche che fanno i backup molte lo fanno all’interno di un hard disk o componente direttamente collegato al pc stesso..
  • Quindi effettuate sempre a periodi precisi le copie, possibilmente su diversi formati hardware, dvd/cd/blue ray, pennine usb, hard disk esterni o online (vedi articolo http://www.nasosan.it/blognasosan/backup-sincronizzazione-file-online/). Il motivo è semplice, se fate una copia su un dvd per esempio questo si potrà graffiare, ma se lo fate su una pennina o un hard disk esterno questo si potrà cancellare o prendere un virus.. quindi differenziare è l’unica cosa che vi copre da ogni tipo di problema.
  • È importante, onde evitare problemi dovuti alla “legge di Murphy” fare il backup a scadenze fisse, in quanto secondo la legge appena nominata il giorno che si salta il backup, i dati vanno persi..
  • Come scegliere dove fare il backup e quando farlo, semplicemente in base alla importanza che date ai vostri dati. Se per voi la perdita di questi dati è essenziale e irrecuperabile, fate decine di copie al giorno su più unità di backup (pennini usb, hd esterni, dvd etc), altrimenti ne fate una all’anno o anche nessuna, in ogni caso ci sono programmi che permettono di fare le copie automaticamente e a periodi prestabiliti. Nessuno vi vieta di differenziare il backup in base alla tipologia dei file.. per esempio le foto potete farlo ogni volta che ne aggiungete di nuove, per esempio dopo ogni vacanza, mentre i documenti di word/excel potete farlo ogni per giorni.
  • Un appunto per quanto riguarda invece le password, non scrivetele su file presenti dentro il pc, o almeno se proprio dovete farlo, criptate il file con sistemi oltre i 2024 bit.. così un eventuale malintenzionato impiegherebbe molto ma molto tempo per poterlo aprire.. ovvio che la password che dovete usare in questo caso deve essere molto “forte” cioè con molti caratteri, almeno 16 e ovviamente differenziata, caratteri numeri e simboli con maiuscole e minuscole, altrimenti utilizzate sistemi online che vi permettono altissima sicurezza e facilità di utilizzo e reperibilità delle stesse, un esempio è lastpass ma ce ne sono molti altri simili.

Fine terza parte.. alla prossima.

Proteggere il vostro pc mentre testate programmi o navigate

Dove trovare il componente
sandboxie

Tipologia freeware-pagamento
Questo programma permette come dice il nome di creare una cassetta di sabbia dentro la quale far girare software che potrebbe essere dannoso o semplicemente da provare, per evitare che il vostro sistema subisca modifiche non volute.

Pro

  • Pratico e affidabile.
  • Se usato correttamente permette di testare software senza lasciare traccia nel proprio sistema.
  • Se usato insieme al browser, permette di non lasciare che nessun sito installi software dannoso nel proprio sistema.

Contro

  • Non ferma virus.
  • Per essere usato in ambiente lavorativo, necessità di licenza a pagamento.

Dove trovare il componente
vmware

Tipologia freeware-pagamento
Questo programma permette di creare delle macchine virtuali, cioè delle “finestre” dentro le quali installare come se fossero dei pc veri e propri dei sistemi operativi, da linux a windows a mac, e quindi dopo, una volta aperta questa “finestra” vedremo partire il s.o. come se fosse un pc, verrà caricato e avremo a disposizione un pc virtuale, dentro il quale navigare, installare software o testare sistemi operativi, senza dover avere un pc vero e proprio e senza dover perdere il nostro attuale pc, nel caso in cui ci fossero problemi di qualsiasi genere, basta reinstallare il s.o. virtualmente e avremo di nuovo tutto nuovo, il tutto senza toccare il nostro vero pc.

Pro

  • Affidabile e permette la gestione di più sistemi operativi, quindi permette di provare il software sotto più versioni di windows o mac o linux…
  • Se usato correttamente permette di testare software senza lasciare traccia nel proprio sistema.

Contro

  • Non ferma virus.
  • Per essere usato in ambiente lavorativo, necessità di licenza a pagamento.

Conclusioni
Il software, una volta installato, permette agendo, sul file scaricato e da installare tramite il tasto destro del mouse, di essere installato come se fosse nel vostro pc, nel vostro sistema operativo, ma senza modificare, a meno che non lo vogliate voi, il tutto.
Crea una copia di tutto quello che il software da testare richiede, dll, file di sistema, cartelle, etc.. e lo stesso per le voci di registro, quindi una volta installato e testato, potete cancellare la sandboxie e vi ritroverete il vostro pc pulito come prima di installare il software, altrimenti se il software vi interessa, potete far sì, che tutte le modifiche effettuate dal programma avvengano anche nel vostro sistema, quindi una volta effettuata questa scelta il software sarà presente nel vostro sistema, con tutti i pro e i contro.
Se lo usate per esempio con il browser, potrete navigare con più tranquillità, in quanto, facendo partire il browser dentro la sandboxie, qualsiasi modifica non verrà memorizzata, questo ovviamente vale anche per eventuale software volutamente scaricato, o file di ogni genere volutamente scaricato, come anche per eventuali preferiti aggiunti o cronologia memorizzata.
Insomma, se volete navigare o usare software in buona tranquillità, questo fa per voi, dovete solo imparare a usarlo e ricordarvi che se installate qualcosa con un virus, sandboxie non lo ferma, ma ferma solo eventuali spyware o simili.
Per VmWare la cosa è più complessa, ma permette di gestire le cose molto meglio e di poter agire su parametri o fare test più completi e approfonditi, quindi quest’ultimo è da intendersi per chi prova spessissimo software o per chi vuole vedere s.o. diversi dal proprio, senza dover reinstallare il proprio pc.