Sicurezza Online 4° parte – navigazione internet

Quarta parte (navigazione internet).

  • Utilizzate sempre un pc con tutti gli aggiornamenti possibili, un browser aggiornato, un antivirus anche questo aggiornato e fate attenzione che non basta avere l’elenco dei virus aggiornato ma bisogna avere anche il motore, quindi almeno 1 volta all’anno controllate che la versione del vostro antivirus sia l’ultima e che non ne esista una versione nuova, in tal caso aggiornate immediatamente, inoltre aggiornate anche i programmi che usate regolarmente, anche i semplici word o openoffice o winzip. Seguire questa regola non vi elimina il problema dei virus o degli attacchi fraudolenti, ma li riduce drasticamente.
  • Utilizzate quando navigate un blocco delle pubblicità, adblock plus o ublock sono 2 valide proposte, teneteli aggiornati e attivate quanti più filtri potete a seconda di dove navigate, se per esempio andate spesso su siti turchi, aggiungete nei blocchi pubblicità quella relativa alla nazione turchia etc etc.. lo stesso vale per i siti in inglese o cinesi etc.
  • Diffidate sempre, se una cosa è troppo bella, probabile che sia una truffa..
  • Leggete sempre tutto, soprattutto se non siete esperti, non date mai per scontato nulla, come detto nelle parti precedenti, se una cosa è vera lo sarà anche domani, altrimenti probabilmente è una truffa..
  • Spesso se dovete scaricare dei programmi non fidatevi del primo risultato che vi da google, ma cercate sempre il sito ufficiale dal quale scaricare l’ultima versione e se il sito ufficiale vi dice che il programma è a pagamento, vuol dire che la versione gratuita che avete precedentemente trovato su google è una truffa/virus o altra cosa fraudolenta, nella migliore delle ipotesi vi siete presi un virus o uno spyware e vi troverete il pc on pubblicità non volute o altro, altrimenti vi avranno rubato i vostri dati personali, psw comprese quindi soldi compresi.
  • Evitate come la morte i siti: softonic.com o simili.
  • Come faccio a sapere se un sito è affidabile o meno? Lasciate perdere i software che vi mettono una spunta “verde” a fianco del sito trovato con google, spessissimo non funzionano.. un sito ufficiale lo si riconosce per il nome microsoft.it non www.pippo.microsoft.it e se non sapete come cercare, chiedete.. ci sono i forum, ci sono le mail ci sono le persone vere.. a cui mandare sms, fare telefonate o scrivere addirittura una lettera… non è che quando siete su internet le persone vere spariscono… quindi sempre con il principio che se la cosa è vera può aspettare, prendetevi tempo e informatevi. Io per esempio sono a disposizione per informazioni..
  • Nel dubbio leggete l’articolo http://www.nasosan.it/blognasosan/proteggere-il-vostro-pc-mentre-testate-programmi-o-navigate/ e usate i consigli in esso contenuto.
  • Per limitare l’intrusione di spyware (sono programmi che vi rubano inforamzioni o che semplicemente vi rompono le scatole facendovi comparire ovunque pubblicità impedendovi una navigazione ottimale e facendovi aprire link indesiderati che permettono l’installazione di virus) basta spesso anche solo utilizzare un account limitato e non con diritti di amministratore, questo perchè spesso per installarsi devono avere i diritti di amministratore e se noi usiamo un account limitato, per averli vi verrà richiesta user e psw di amministratore, quindi se volevate installare qualcosa, bene inseritele, altrimenti se vi fermate non verrà fatto nulla sul vostro pc.

Fine Quarta parte.. alla prossima.

Sicurezza Online 3° parte – backup dei dati

Terza parte (backup dei dati).

  • Effettuate sempre, SEMPRE, le copie di sicurezza delle informazioni a voi care.
  • Le vostre foto, i vostri documenti, le password e tutto quello che avete dentro il vostro pc può rompersi sempre e in ogni momento, si chiama fisica, non sfortuna ma semplicemente, come ogni cosa, si può semplicemente rompere, potete prendere un virus, potete dimenticarvi che la cosa che state cancellando è importante e quindi cancellarla, potete cancellarla involontariamente, può andarci il gatto o potete prendere uno sbalzo elettrico che vi rompe qualcosa.. quindi effettuate una copia di sicurezza ovviamente su un hardware diverso dal pc stesso.. molte persone neppure fanno le copie di sicurezza (backup) e tra le poche che fanno i backup molte lo fanno all’interno di un hard disk o componente direttamente collegato al pc stesso..
  • Quindi effettuate sempre a periodi precisi le copie, possibilmente su diversi formati hardware, dvd/cd/blue ray, pennine usb, hard disk esterni o online (vedi articolo http://www.nasosan.it/blognasosan/backup-sincronizzazione-file-online/). Il motivo è semplice, se fate una copia su un dvd per esempio questo si potrà graffiare, ma se lo fate su una pennina o un hard disk esterno questo si potrà cancellare o prendere un virus.. quindi differenziare è l’unica cosa che vi copre da ogni tipo di problema.
  • È importante, onde evitare problemi dovuti alla “legge di Murphy” fare il backup a scadenze fisse, in quanto secondo la legge appena nominata il giorno che si salta il backup, i dati vanno persi..
  • Come scegliere dove fare il backup e quando farlo, semplicemente in base alla importanza che date ai vostri dati. Se per voi la perdita di questi dati è essenziale e irrecuperabile, fate decine di copie al giorno su più unità di backup (pennini usb, hd esterni, dvd etc), altrimenti ne fate una all’anno o anche nessuna, in ogni caso ci sono programmi che permettono di fare le copie automaticamente e a periodi prestabiliti. Nessuno vi vieta di differenziare il backup in base alla tipologia dei file.. per esempio le foto potete farlo ogni volta che ne aggiungete di nuove, per esempio dopo ogni vacanza, mentre i documenti di word/excel potete farlo ogni per giorni.
  • Un appunto per quanto riguarda invece le password, non scrivetele su file presenti dentro il pc, o almeno se proprio dovete farlo, criptate il file con sistemi oltre i 2024 bit.. così un eventuale malintenzionato impiegherebbe molto ma molto tempo per poterlo aprire.. ovvio che la password che dovete usare in questo caso deve essere molto “forte” cioè con molti caratteri, almeno 16 e ovviamente differenziata, caratteri numeri e simboli con maiuscole e minuscole, altrimenti utilizzate sistemi online che vi permettono altissima sicurezza e facilità di utilizzo e reperibilità delle stesse, un esempio è lastpass ma ce ne sono molti altri simili.

Fine terza parte.. alla prossima.